Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘vendita ELIOS’


Il medico cura la malattia, ma la natura la guarisce. Anonimo

Una persona speciale ha inventato, qualche anno fa’, alcuni semplici dispositivi rivoluzionari per la cura della salute di tutti gli esseri viventi.
Questi strumenti sfruttano una energia invisibile e non misurabile con i mezzi di normale concezione.
Per questo motivo la scienza non ha mai accettato le sue scoperte. Questo non toglie che, malgrado questo, mano a mano che il tempo scorre, con il passaparola, sempre piu’ persone si interessano alle scoperte di
Pier Luigi Ighina da Imola (1908-2004). Ci sono gruppi di persone che si associano per replicare le sue invenzioni, altri che seguono le sue tracce sui libri di Wilhelm Reich , o all’ ombra delle vicissitudini di Marconi, di cui fu’ un collaboratore.
Perchè tanta gente, in Italia ed anche all’estero, vuole saperne di piu’ dell’ “uomo delle nuvole?” In questo personaggio vi era, ed oserei dire che vi è ancora,a quasi sei anni dalla morte, una energia tale da attirare l’ interesse di chiunque abbia almeno uno spiraglio di apertura mentale. Inoltre alcuni suoi strumenti, una volta replicati liberamente perche’ non protetti da copyright,
innegabilmente provocano dei miglioramenti nello stato di salute di chi vive nel loro raggio di azione. Effetto placebo? Puo’ darsi, anche se non credo in questo meccanismo nei bambini inconsapevoli. Inoltre, per un ricercatore, l’avventura di replicare una scoperta di Ighina, riesce a fare comprendere quale mente sopraffina dovesse avere questo uomo di una umilta’ fuori dal comune.
Niente è lasciato al caso nella struttura delle macchine di Ighina, i materiali, la struttura, i colori, e
persino le intenzioni vengono coinvolte nella fabbricazione di strumenti che spesso sono stati studiati al fine di farne dono all’ umanita’. Il vasto campo di ricerche in cui si viene coinvolti nella replica delle sue  invenzioni è un esperienza che viene ripagata dalla soddisfazione di scoprire conoscenze e teorie scientifiche che spaziano dalla fisica alla radionica ma anche saggi antichissimi contemplati nei piu’ antichi libri kabalistici o nei testi tibetani. Un corretto approccio agli esperimenti con la presa conoscenza del loro esatto significato è prerogativa essenziale per la buona riuscita di strumenti che altrimenti diventano sterili ed inutili soprammobili. Dopo aver replicato ed anche messo a disposizione per la vendita ERIM, parte in questi giorni la mia personale sperimentazione per ELIOS, un altro famoso strumento creato dalla mente di Pier Luigi Ighina.

ELIOS, il nome è tutto un programma, il suo significato infatti è “dono del sole”.Ed  secondo le teorie di Ighina è  propio dallo scambio energetico tra il sole e la terra che si sviluppa l’intera creazione. Lo vedete qui’ in una foto originale, all’interno del cerchio è posta una bottiglia di acqua, che serve a potenziarne la risonanza . I colori dell’ arcobaleno che si intersecano con la spirale sono posti in ottava cromatica, in una contrapposizione fra quelli superiori e quelli inferiori del cerchio non casuale. Una spirale in alluminio percorre il tragitto completando il quadro d’ insieme di uno strumento ispirato sicuramente dalle conoscenze acquisite grazie agli studi effettuati da un altro grande scienziato di cui Ighina segui’ le tracce: Wilhelm Reich con la sua teoria sull’ orgone, questa energia libera e presente nello spazio in quantita’ infinita. Ma in ELIOS sono presenti anche simboli prettamente spirituali con forme e numeri sacri, tali da farlo ritenere anche un prezioso “mandala”, parola che descrive quei colorati mosaici preparati dai monaci tibetani e che in italiano si traduce “cerchio”. In effetti al centro del cerchio viene posta la fonte della vita, l’ acqua, che in questa posizione entra in risonanza con l’ etere . Sette sono i passaggi colorati con i sette colori dell’ arcobaleno, che corrispondono anche ai sette chakra principali. Tre ,altro numero sacro, sono i perni che sorreggono lo strumento. Ecco quali sono le caratteristiche di ELIOS descritte in documenti in rete e che con la sperimentazione andro’, dove possibile, a verificare.
Questa foto è del dispositivo chiamato ELIOS. Esso concentra la massima energia nella cavita’. E’ un dispositivo in grado di distruggere ogni inquinamento tossico, incluse le radiazioni nucleari. Alimenti esposti alla sua azione cambiano completamente perche’ ogni sostanza chimica che dovesse essere stata aggiunta ad essi, viene sciolta dal bilanciamento scaturito dal ritmo ottenuto da un segnale multi onda comprendente un intera ottava di colori. Ogni tipo di materia riceve un certo tipo di beneficio da essa. Questo segnale è un fenomeno stabile, con particelle in rotazione provenienti dal Sole dalle altre stelle, che impattano la Terra, l’ energia viene assorbita e poi riflessa per tornare alla sua origine, generando il fenomeno opposto. Tutto nasce e cresce in questa colonna di particelle di luce, questa energia viaggia a fianco a fianco con la luce. Questo fenomeno è il Ritmo Solare Terrestre, ed è l’ alimentazione del pianeta,un continuo bilanciamento crescente, tutto è in questo fenomeno. Ogni materia ha un suo ritmo da sommare al Ritmo Solare Terrestre. Questo ritmo è l’ unico reale e rappresenta lo stato di tensione della materia. La materia cresce e si evolve da esso. Se si modifica il ritmo con inquinamenti, radiazioni ed altri fenomeni di tipo distruttivo, si distrugge il normale lavoro della Natura. Questo dispositivo concentra il lavoro della Natura localmente e migliora la salute, la vita, l’ambiente. ELIOS non è altro che un risuonatore passivo sintonizzato con la sua forma per risuonare all’ unisono con il segnale armonico proveniente dall’ Universo. E’ costituito da un anello di legno dipinto con sette fori in una forma a ettagono nel suo perimetro interno. Questo anello viene sostenuto da tre gambe disposte a triangolo. In ogni foro viene posto un cilindretto di plastica colorata, ognuno con un diverso colore e posti con un ordine particolare. Il conduttore sinusoidale che si puo’ vedere è fatto di alluminio, ritorto in senso orario, ricordalo. Le due estremita’ finiscono in due fori vicini, una punta verso il cielo, l’ altra verso la terra. Attenzione, il dispositivo va’ posto in terreno aperto,non di cemento, perche’ questo materiale (il cemento ndr) genera uno sfasamento del segnale e distrugge il buon ritmo.Il fenomeno avviene all’ interno del cerchio e lungo il perimetro. Per aumentare l’ ampiezza del segnale si possono mettere delle bottiglie di vetro piene d’ acqua, una all’ interno del cerchio e sei all’ esterno, lungo il perimetro. Dopo qualche giorno basta osservare l’ ambiente, tutto cambia! Vi è una esplosione di vita! Accade ognuna delle cose che vi ho descritto, come e quando succede dipende dal tempo e dall’ ampiezza del segnale. Il dispositivo ha bisogno della luce del sole per lavorare meglio ……
Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa.
” Albert Einstein Leggi i commenti.

L’ originale di questo tratto di testo in blu’ lo trovate
qui\’
. Concludo scrivendo che i risultati delle esperienze con ELIOS verranno in seguito pubblicati.Chi fosse interessato all’ acquisto di ERIM puo’ contattarmi all’ indirizzo mail posto nella banda di destra sotto la foto dello strumento.
Costruisco e vendo direttamente anche Elios, chi volesse acquistarlo puo’ contattarmi nella stessa maniera di ERIM.

Annunci

Read Full Post »