Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘radionica’



Come ben sapete la finanziaria di Tremonti promette di svuotare i Pronto Soccorso d’ Italia imponendo un ticket di 25 euro per le prestazioni con il cosiddetto codice bianco, che in pratica consiste in tutte quelle situazioni in cui il paziente è affetto da un problema che non ha la necessita’ di un intervento immediato , e che in teoria potrebbe anche essere visto dal medico curante.
Resta il fatto che tutta quella gente che prima in Pronto Soccorso ci andava, qualcosa doveva pur avere, e che i medici curanti non sono presenti 24 ore su 24 sette giorni su sette.
Il buon Giulio non ha proposto alternative. Lo faccio io: esiste una pseudoscienza, la Radionica, poco conosciuta e quindi spesso bistrattata, che consiste tra l’ altro nello sfruttare l’ onda di forma sviluppata da ogni cosa per ricavarne solo i principi attivi.
Cerco di spiegarmi meglio: mettiamo che io abbia la necessita’ di prendere una aspirina, con la Radionica, un bravo studioso di questa scienza puo’ ricavare il disegno dell’ onda di forma lasciata dall’ aspirina. Bastera’ in breve porre un bicchiere di acqua sopra il disegno dell’ onda di forma dell’ aspirina e poi bere questa acqua. Sara’ come prendere l’ aspirina.
Non ci credete? Informatevi bene, leggete tutto il post, scaricate i disegni,poi provate.
Magari risparmiate 25 euro piu’ il costo dell’ aspirina. Chissa’ come sara’ contento anche il vostro farmacista.
E’ un po’ che ho iniziato la sperimentazione dei disegni radionici come rimedi ai malesseri piu’ comuni. Una specie di art attack per adulti che inizia con l’ incuriosire e finisce per sorprendere.
Avevo gia’ parlato in
questo post della efficacia del disegno radionico della melatonina per favorire il sonno, i sogni, OBE ecc…perche’ lo avevo sperimentato direttamente. Ora mi è capitato di utilizzare un altro di questi disegni per vedere se era possibile che mi passasse un persistente mal di testa. Il primo rimedio non ha funzionato, siccome nell’ elenco che vi passero’ ve ne sono piu’ di uno, indicato per lo stesso tipo di malessere, ne ho provato un secondo. Dopo 30 minuti, come promesso non avevo piu’ il mal di testa.
Vabbe’ dai, come è possibile che un disegno in A4, con sopra uno scarabocchio geometrico, con un puntino che sembra sbattuto li’ a caso, mettendogli sotto un magnetino, rivolgendo il disegno a nord, ponendogli sopra un bicchiere con un cucchiaino di acqua ecc… ti faccia passare il mal di testa?
Indaghiamo :
questo specifico elenco di 80 disegni radionici è stato tratto dal libro il cui titolo originale è “The Paper Doctor” di un famoso quanto misterioso radionico radioestesista americano, tale Don Gerrard, di cui manco a dirlo pare si siano perse le tracce . Si narra che il personaggio in questione usasse spesso scorazzare in camper con moglie e figli su’ e giu’ per gli States, ed avesse adottato questo metodo dei rimedi di carta radionici per sopperire alle varie problematiche di salute che possono presentarsi lontani da casa, un pronto soccorso di carta.
I rimedi possono essere utili per un sacco di cose, dalla diarrea al mal di schiena, mal di denti, dolori vari, stress. Ma funzionano? Bisogna sperimentare : procuratevi un magnetino piatto in un negozio di ferramenta, un bicchiere liscio con il fondo non troppo spesso,scaricatevi la versione in italiano in pdf parziale del libro di Don, stampatevi i disegni dei rimedi, seguite pedissequamente le istruzioni (Dio come AMO questa parola).
Se masticate l’ inglese invece
scaricatevi il libro qui\’, zippato, la versione è piu’ completa, le descrizioni bene fatte, ci sono piu’ immagini.
Se siete ne carne ne pesce con le lingue, come me, scaricatevi il pdf in italiano delle istruzioni, le immagini con i disegni invece dalla versione inglese.
Se non funzionano allora girateli al contrario, fateci degli aereoplanini di carta ( rilassante)
istruzioni per farli qui\’, spediteli in busta chiusa a Giulio Tremonti,Ministero dell’Economia e delle Finanze via XX Settembre, 97 – 00187 Roma.Una forma di protesta silenziosa, un modo come un altro per dirgli che noi ce la mettiamo tutta, ma le alternative cominciano a scarseggiare.
l’ immagine è stata estratta dal libro di Don Gerrard summenzionato.

Annunci

Read Full Post »


Per alcune persone dotate di abbondante materia grigia la vita è esperimento, nonche’ ricerca.
Confuse nella massa, paiono comuni esseri umani al nostro fianco nell’ ascensore, dal medico o in palestra, hanno in ogni occasione la mente all’ opera come una centrale nucleare, che solo per estrema educazione non sferraglia rumorosa con periodici boati sconquassanti nell’immenso attimo di una qualche rivelazione.
Incontrarli, come dice la mia amica Francesca, è
nà bellezz.
Nell’ estate del 2011 ho avuto occasione e onore di conoscere Giulio Zampa, nella sua casa/ laboratorio sita a Posillipo,una delle piu’ belle colline d’ Italia, vanto di Napoli.
Lo scienziato mi ha accolto grazie all’ intercessione della comune amica di cui sopra, sua conterranea :

“ non è che lo si puo’ andare a scuccià a piacere, quello tiene che ffa’ ”
mi disse Francesca.
Giulio è un genio alternativo, non si è presentato in camice immacolato, ma co u cazuncièllo cùrt cùrt, in linea con l’ unico svago che si concede: la partitella a tennis con gli amici , notevole attivita’ per un uomo che di primavere ne conta 76, pur dimostrandone una quindicina meno.
Zampa a Napoli è
conosciuto assai, seppur la sua attivita’ viaggi sul filo del rasoio dell’ ammesso e dell’ ammissibile… egli infatti si occupa, a dirla breve, di radionica e di radioestesia. Ma che caspita è la radionica?
Riporto uno stralcio della descrizione dal sito di Zampa:

Cosa è la Radionica?


La RADIONICA, talvolta chiamata  PSICOTRONICA,  è una branca di studi e ricerche su fenomeni riguardanti :
” L’ EFFETTO RADIONICO “.

Esso, si manifesta quando uno Strumento Radionico (valido) è in RISONANZA, ovvero è SINTONIZZATO, con ” L’energia cellulare Radiante ” (Fritz Popp: Teoria dei Biofotoni) dell’individuo in esame.

L’effetto radionico è dovuto ad una combinazione di elettricità, magnetismo e forse di qualche altra forza o fattore ancora sconosciuto. Comunque, certamente tutte energie VIBRANTI.

Tali energie, poiché oscillanti, secondo le leggi della Fisica, sono soggette al fenomeno della RISONANZA.

Questo Fenomeno, straordinario, permette ad un operatore addestrato, mediante  l’uso di  uno  ” Strumento Radionico “, di rilevare lo stato di efficienza  psichica e fisica di un individuo, attraverso la valutazione energetica, fisiologica o patologica, dei relativi organi.

Questo avviene senza “particolari” capacità mentali dell’ Operatore Radionico.


Trattasi quindi di scienza si’, ma di confine, essendo stata, negli ultimi decenni relegata a tecnica per creduloni invitando il popolino ad allontanarsi da questi imbonitori con il vezzo di volere trovare nuove soluzioni a problemi antichi e spesso irrisolvibili con i mezzi della scienza ufficiale.
Il popolino a volte se ne fotte di quello che Gli Enti Preposti
(da ora in avanti abbreviato in GEP )gli vogliono far fare e da Giulio Zampa si rivolgono tutte quelle persone che oltre ad una terapia tradizionale eseguita su prescrizione del loro medico curante, che non bisogna mai abbandonare, vogliono sperimentare qualcosa di diverso per verificare se di queste tecniche innovative possono beneficiare.
I frequentatori del suo laboratorio vanno dal Contadino al Primario di ospedale, dall’ Architetto al Manovale. Ci vanno per passaparola, o perche’ da anni hanno un problema che non riescono a risolvere, oppure perche’ si sono informati a fondo e sanno cosa vanno a fare ecc… ecc…ci vanno, a centinaia.
Lo Scienziato in goppa a Posillipo è tutto tranne che uno sprovveduto, e si vede. Giulio Zampa inizio’ la sua carriera con in mano una laurea in ingegneria elettronica, ed un Master per l’ applicazione dell’ elettronica nel campo della musica,conseguito dopo un periodo di specializzazione in America ; quando torno’ in Italia inizio’ a lavorare con successo in quello specifico settore arrivando a collaborare con artisti del calibro di Lucio Battisti. Era molto richiesto e la sua carriera pareva quindi avviata quando fu’ incuriosito dalla radionica e dalle sue applicazioni. Dopo i primi semplici esperimenti egli si rese conto che quella era la storia sua, in breve l’ Ing. Giulio Zampa si butto’
a capecuòllo in queste ricerche, e nel breve articolo che segue cerchero’ di raccontarvi come si deve sentire un Uomo che scopre quale è il mestiere suo, togliendo mano a mano i veli che avvolgono i segreti mai compresi della Natura, con la scienza tradizionale avezza a percorrere solo sentieri gia’ battuti, un Illuminato come il Gabbiano Jonathan Livingston , che percepisce l’attimo hic et nunc mentre lo sta’ vivendo, volando in alto, dove la visuale è la migliore, in definitiva, un topo nel formaggio che non ha mai scritto un libro, che non ha mai tenuto una conferenza, ma che ha scoperto il nesso tra l’Uomo e le frequenze, confermando a se stesso che tutto vibra a vari livelli, e trovando veramente la chiave di accesso ad un centro di controllo che potrebbe essere svelato nel prossimo futuro, usando le risonanze per potere poi con questo centro comunicare, ricomponendo armoniche e riportando ogni organo allo stato originario di frequenza, quando questa viene guastata da qualche interferenza che ne impedisce il naturale progredire, come avevano previsto che fosse possibile fare Scienziati di alto rango del passato.
Perche’ se oggi siamo informati su quello che succede al Grande Fratello, se spesso una delle piu’ grandi aspirazioni dei nostri giovani è quella di partecipare come tronista ad un programma della Maria De Filippi, se per la massa l’Assoluta Verita’ è quella che sembra scaturire dagli scoop idioti di Striscia la Notizia , che per esempio a quelli che si occupano di radionica e di radioestesia li ha sempre martoriati, se tutte queste informazioni che riguardano l’argomento fossero approfondite, ci si accorgerebbe che di questa scienza si sono interessati i piu’ grandi ricercatori del passato, da Todeschini a Callegari, da Marconi a Majorana ad altri, e che queste ricerche al fine altro non sono che fisica avanzata o meglio dire quantistica, di cui 60 anni fa’ si discuteva gia’ normalmente nei congressi chiamandola psicobiofisica, ed i giornali di tutto il mondo parlavano di nuove scoperte di scienziati italiani come Todeschini, che soppiantavano in pieno le teorie alfine riconosciute lacunose sulla relativita’ di Einstein , senonche’ in seguito di queste teorie evidentemente piu’ vicine alla realta’ si comincio’ a tacere, relegandole nei libri meno distribuiti, meno acclamati,perche’ meno si voleva porre l’ Uomo davanti alla realta’.
Lo scienziato Giulio Zampa, una volta colpito dal sacro fuoco del sapere, inizia di nuovo a studiare , sui libri di medicina impara a conoscere il corpo umano, lo interpreta come un circuito elettronico, di cui il cervello rappresenta la parte principale, ne traccia i collegamenti con le ghiandole endocrine, si incanta nel verificare come funzioni ognuna di esse,
( tratto dal testo di Todeschini ) e ad esempio prendiamo l’ ipofisi, quando il sangue eccede o difetta di certe sostanze chimiche, irrorando esso anche l’ ipofisi,vi produce una variazione di corrente elettrica, la quale, tramite una linea nervosa specifica, va a ritardare o accelerare l’azione secretiva chimica della ghiandola periferica, con piccole scosse elettriche di maggiore o minore intensità, sollecitando il sistema immunitario a creare nel sangue la perfetta composizione chimica adatta a correggere malfunzioni in qualsiasi parte di questo corpo creato come una macchina perfetta, ma che l’ Uomo ha perso la facolta’ di guidare. L’ Ingegnere Giulio Zampa studia, cerca , si confronta, le sue ricerche giungono a Georges Lackhovsky (1869-1942) meravigliato dalla somiglianza del suo percorso con quella dello scienziato russo, anche lui laureato in ingegneria e poi partito letteralmente per la tangente una volta comprese quale importanza possono avere vibrazioni e onde nella nostra vita. Anche il genio russo trasformo’ la sua professione consacrandola anche alla medicina, laureandosi e diventando un medico ed un ricercatore di primaria importanza a Parigi, nella Clinica Salpetriere , dove dal 1924 al 1929 applicò il frutto delle sue ricerche a centinaia di pazienti, registrando una serie incredibile di guarigioni dalle malattie piu’ disparate, tutte documentate in cartelle cliniche, foto,testimonianze. Giulio esperimenta gli oscillatori di Lackhovsky, li replica fedelmente, li utilizza, si rende conto direttamente di essere sulla strada giusta. Inizia ad avere volontari che vogliono condividere le sue ricerche, costruisce degli strumenti radionici sempre piu’ progrediti, sommando le sue conoscenze iniziali a queste nuove scoperte, applica prima di tutto a se stesso i sistemi innovativi, e ottiene risultati grandiosi. Ma nel Bel Paese gli innovatori non hanno mai avuto vita facile, e Giulio Zampa inizia a subire le angherie dovute a leggi e postille fatte per tutelare giustamente il popolino dagli improvvisatori, senza tenere conto che il Genio partenopeo dedica a queste ricerche 40 anni della sua vita. Quattro anni fa’ viene sospettato di abuso della professione medica, ed il suo laboratorio viene preventivamente chiuso in attesa di giudizio. Per Giulio Zampa si prospetta un lungo periodo di lotte legali lontano dalle sue ricerche, ma questo non avviene. Egli trova un avvocato in grado di aiutarlo a dimostrare che la sua attivita’ nulla ha a che vedere con la professione medica,cosi’ come questa è intesa in maniera tradizionale, che la scienza di Zampa rientra in un’altra sfera di ricerche piu’ progredite, fatto dimostrato anche dalle numerose testimonianze a favore, che dichiarano in coro di come Giulio non consigli mai di abbandonare le cure tradizionali, ma nello stesso tempo di come siano evidenti gli effetti positivi dei suoi strumenti su ogni sorta di malfunzionamento fisico. Lo scienziato puo’ riprendere ad operare nel suo settore. Con nuovo slancio, che io sappia in Italia egli è il primo ricercatore solitario proiettato sulla quantistica, sulla radionica, sulla radioestesia, abilitato a svolgere la sua professione , creando un clamoroso precedente che non potra’ essere ignorato . In questo blog abbiamo gia’ parlato di coraggiosi professionisti come il Professor Giuseppe Genovesi, un medico che ha compreso come la radionica puo’ essere un valido aiuto per sconfiggere molte malattie, l’ augurio è che un giorno possa incontrare il Professor Zampa, con le sue ricerche sempre al massimo livello, e possano iniziare una proficua collaborazione. Egli ha fatto delle scoperte cosi’ sensazionali che non si puo’ descriverle in un semplice post in rete, rimando i lettori a visitare il suo sito , io appena potro’ tornero’a Posillipo, a trovare Giulio, ad ascoltare le descrizioni dettagliate delle sue scoperte, a sperimentare i suoi strumenti innovativi, ad ubriacarmi di saggezza, e perche’ no, a mangiarmi con lui una pizza, cù a pummarola in goppa.

Foto: Giulio Zampa nel suo laboratorio. Fonti: Giulio Zampa intervistato in data 5 e 6 agosto 2011; testo di Marco Todeschini “Tra fisica e metafisica.L’ uomo che dedico’ la vita alla Scienza Universale” Centro studi Valle Imagna ;
Lakhovsky  “Radiazioni e onde sorgenti della nostra vita”. Macrolibrarsi; Dizionario italiano-napoletano AVALLARDI.  Grazie Francé, nu vàso.

Read Full Post »


Ci sono dei tipi di tumori talmente aggressivi che la scienza non ha ancora trovato alcun metodo alla  guarigione di chi ne è colpito.
In questi casi si effettuano comunque una serie di operazioni e cure atte a prolungare la vita del paziente cercando nel limite del possibile di rendere accettabile il periodo di sopravvivenza.A volte qualcuno , inspiegabilmente  guarisce. Malgrado la prognosi infausta, le risonanze non danno piu’ segno di recidiva, il fisico si rimette in salute e il paziente riprende a vivere la sua vita.
In altri casi le persone con una prognosi cosi’ negativa cercano soluzione nei meandri delle scienze non ufficiali.
La radionica è una di queste, una di quelle pratiche messe all’ indice spesso da striscia la notizia,
il popolare telegiornale satirico di canale5, che riesce a scovare ogni improvvisato operatore, nel sottobosco della pratica di arrangiarsi italico.
E cosi’ chi vende disegni radionici a cifre iperboliche, chi opera con improbabili marchingegni autocostruiti e pendoli, viene presto preso nella rete e mostrato in tv per il pubblico dileggio.
Ma la radionica non è solo questo.
In allegato vi è un video con un intervista al Professor Genovesi, ricercatore universitario del policlinico Umberto I ° di Roma .
Che ha fatto il Prof ? Probabilmente sara’ successo una prima volta che non si è voluto dare per vinto. Non si è rassegnato a dire ai parenti di un paziente : muore. Ed ha applicato i principi radionici ad una persona affetta da  un tumore al cervello. Come è andata a finire ? Roba da non credere.
Da chiamare il Gabibbo.

Guarda il video   [kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/VPlFWQRKz1E" width="425" height="350" wmode="transparent" /]     Se il video ha stimolato il vostro interesse, vi consiglio caldamente di guardare quest’ altro, una intervista da non perdere.    

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/BzTcugItoMM" width="425" height="350" wmode="transparent" /]
 

Read Full Post »

E’ stato verificato da approfonditi studi in tutto il mondo che la ghiandola pineale secerne una sostanza , la melatonina, che presiede e regola il ciclo circadiano sonno veglia negli esseri umani. Secondo le mie personali ricerche ed esperienze la melatonina ha strette correlazioni con il viaggio astrale . Questa sostanza non risulta abbia controindicazioni e viene liberamente venduta in erboristeria o anche nei supermercati. Per lo piu’ viene commercializzata per favorire un buon sonno, e spesso chi ha provato ad usarla ne ha tratto notevoli benefici, con l’ ulteriore vantaggio di essere anche un prodotto naturale. Ma io non voglio farvi comprare delle pasticche di melatonina, vi propongo un esperimento che riguarda la sfera della radionica. Per spiegare la radionica in due righe,vi diro’ che tutto è vibrazione, qualsiasi sostanza, e ogni vibrazione puo’ essere replicata da un disegno con appropiati colori e forme. Quindi secondo questa scienza quantistica se io voglio ottenere la melatonina basta che ponga per un ora un bicchiere di acqua pura sopra un disegno radionico che “riproduce” la vibrazione della melatonina. Se avro’ l’ accortezza di bere questo semplice bicchiere di acqua un ora prima di andare a dormire, l’ effetto sara’ lo stesso che se avessi assunto della melatonina. C’e’ anche un sistema piu’ comodo. Si puo’ acquistare in farmacia un piccolo dosatore a pompetta vuoto,di quelli per dosare le gocce, riempirlo per tre quarti di acqua precedentemente parcheggiata sopra il disegno radionico, e per un quarto con brandy. Un ora prima di dormire bastera’ prendere 5 gocce. La prima volta che ho fatto questo esperimento ,forse per l’ effetto placebo, ho avuto una breve OBE. Per i dieci giorni seguenti nulla, ma in seguito ho sempre avuto sonni profondi e la mattina mi svegliavo riposato. Ho provato a sospendere per 15 giorni, l’effetto rilassante è rimasto, ho ripreso le gocce e subito ho avuto un principio di OBE. Per chi vuole tentare l’ esperienza bisogna scaricare il disegno radionico qui\’, seguire le istruzioni che troverete nel sito…. buon viaggio.

Read Full Post »


Il medico cura la malattia, ma la natura la guarisce. Anonimo

Una persona speciale ha inventato, qualche anno fa’, alcuni semplici dispositivi rivoluzionari per la cura della salute di tutti gli esseri viventi.
Questi strumenti sfruttano una energia invisibile e non misurabile con i mezzi di normale concezione.
Per questo motivo la scienza non ha mai accettato le sue scoperte. Questo non toglie che, malgrado questo, mano a mano che il tempo scorre, con il passaparola, sempre piu’ persone si interessano alle scoperte di
Pier Luigi Ighina da Imola (1908-2004). Ci sono gruppi di persone che si associano per replicare le sue invenzioni, altri che seguono le sue tracce sui libri di Wilhelm Reich , o all’ ombra delle vicissitudini di Marconi, di cui fu’ un collaboratore.
Perchè tanta gente, in Italia ed anche all’estero, vuole saperne di piu’ dell’ “uomo delle nuvole?” In questo personaggio vi era, ed oserei dire che vi è ancora,a quasi sei anni dalla morte, una energia tale da attirare l’ interesse di chiunque abbia almeno uno spiraglio di apertura mentale. Inoltre alcuni suoi strumenti, una volta replicati liberamente perche’ non protetti da copyright,
innegabilmente provocano dei miglioramenti nello stato di salute di chi vive nel loro raggio di azione. Effetto placebo? Puo’ darsi, anche se non credo in questo meccanismo nei bambini inconsapevoli. Inoltre, per un ricercatore, l’avventura di replicare una scoperta di Ighina, riesce a fare comprendere quale mente sopraffina dovesse avere questo uomo di una umilta’ fuori dal comune.
Niente è lasciato al caso nella struttura delle macchine di Ighina, i materiali, la struttura, i colori, e
persino le intenzioni vengono coinvolte nella fabbricazione di strumenti che spesso sono stati studiati al fine di farne dono all’ umanita’. Il vasto campo di ricerche in cui si viene coinvolti nella replica delle sue  invenzioni è un esperienza che viene ripagata dalla soddisfazione di scoprire conoscenze e teorie scientifiche che spaziano dalla fisica alla radionica ma anche saggi antichissimi contemplati nei piu’ antichi libri kabalistici o nei testi tibetani. Un corretto approccio agli esperimenti con la presa conoscenza del loro esatto significato è prerogativa essenziale per la buona riuscita di strumenti che altrimenti diventano sterili ed inutili soprammobili. Dopo aver replicato ed anche messo a disposizione per la vendita ERIM, parte in questi giorni la mia personale sperimentazione per ELIOS, un altro famoso strumento creato dalla mente di Pier Luigi Ighina.

ELIOS, il nome è tutto un programma, il suo significato infatti è “dono del sole”.Ed  secondo le teorie di Ighina è  propio dallo scambio energetico tra il sole e la terra che si sviluppa l’intera creazione. Lo vedete qui’ in una foto originale, all’interno del cerchio è posta una bottiglia di acqua, che serve a potenziarne la risonanza . I colori dell’ arcobaleno che si intersecano con la spirale sono posti in ottava cromatica, in una contrapposizione fra quelli superiori e quelli inferiori del cerchio non casuale. Una spirale in alluminio percorre il tragitto completando il quadro d’ insieme di uno strumento ispirato sicuramente dalle conoscenze acquisite grazie agli studi effettuati da un altro grande scienziato di cui Ighina segui’ le tracce: Wilhelm Reich con la sua teoria sull’ orgone, questa energia libera e presente nello spazio in quantita’ infinita. Ma in ELIOS sono presenti anche simboli prettamente spirituali con forme e numeri sacri, tali da farlo ritenere anche un prezioso “mandala”, parola che descrive quei colorati mosaici preparati dai monaci tibetani e che in italiano si traduce “cerchio”. In effetti al centro del cerchio viene posta la fonte della vita, l’ acqua, che in questa posizione entra in risonanza con l’ etere . Sette sono i passaggi colorati con i sette colori dell’ arcobaleno, che corrispondono anche ai sette chakra principali. Tre ,altro numero sacro, sono i perni che sorreggono lo strumento. Ecco quali sono le caratteristiche di ELIOS descritte in documenti in rete e che con la sperimentazione andro’, dove possibile, a verificare.
Questa foto è del dispositivo chiamato ELIOS. Esso concentra la massima energia nella cavita’. E’ un dispositivo in grado di distruggere ogni inquinamento tossico, incluse le radiazioni nucleari. Alimenti esposti alla sua azione cambiano completamente perche’ ogni sostanza chimica che dovesse essere stata aggiunta ad essi, viene sciolta dal bilanciamento scaturito dal ritmo ottenuto da un segnale multi onda comprendente un intera ottava di colori. Ogni tipo di materia riceve un certo tipo di beneficio da essa. Questo segnale è un fenomeno stabile, con particelle in rotazione provenienti dal Sole dalle altre stelle, che impattano la Terra, l’ energia viene assorbita e poi riflessa per tornare alla sua origine, generando il fenomeno opposto. Tutto nasce e cresce in questa colonna di particelle di luce, questa energia viaggia a fianco a fianco con la luce. Questo fenomeno è il Ritmo Solare Terrestre, ed è l’ alimentazione del pianeta,un continuo bilanciamento crescente, tutto è in questo fenomeno. Ogni materia ha un suo ritmo da sommare al Ritmo Solare Terrestre. Questo ritmo è l’ unico reale e rappresenta lo stato di tensione della materia. La materia cresce e si evolve da esso. Se si modifica il ritmo con inquinamenti, radiazioni ed altri fenomeni di tipo distruttivo, si distrugge il normale lavoro della Natura. Questo dispositivo concentra il lavoro della Natura localmente e migliora la salute, la vita, l’ambiente. ELIOS non è altro che un risuonatore passivo sintonizzato con la sua forma per risuonare all’ unisono con il segnale armonico proveniente dall’ Universo. E’ costituito da un anello di legno dipinto con sette fori in una forma a ettagono nel suo perimetro interno. Questo anello viene sostenuto da tre gambe disposte a triangolo. In ogni foro viene posto un cilindretto di plastica colorata, ognuno con un diverso colore e posti con un ordine particolare. Il conduttore sinusoidale che si puo’ vedere è fatto di alluminio, ritorto in senso orario, ricordalo. Le due estremita’ finiscono in due fori vicini, una punta verso il cielo, l’ altra verso la terra. Attenzione, il dispositivo va’ posto in terreno aperto,non di cemento, perche’ questo materiale (il cemento ndr) genera uno sfasamento del segnale e distrugge il buon ritmo.Il fenomeno avviene all’ interno del cerchio e lungo il perimetro. Per aumentare l’ ampiezza del segnale si possono mettere delle bottiglie di vetro piene d’ acqua, una all’ interno del cerchio e sei all’ esterno, lungo il perimetro. Dopo qualche giorno basta osservare l’ ambiente, tutto cambia! Vi è una esplosione di vita! Accade ognuna delle cose che vi ho descritto, come e quando succede dipende dal tempo e dall’ ampiezza del segnale. Il dispositivo ha bisogno della luce del sole per lavorare meglio ……
Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa.
” Albert Einstein Leggi i commenti.

L’ originale di questo tratto di testo in blu’ lo trovate
qui\’
. Concludo scrivendo che i risultati delle esperienze con ELIOS verranno in seguito pubblicati.Chi fosse interessato all’ acquisto di ERIM puo’ contattarmi all’ indirizzo mail posto nella banda di destra sotto la foto dello strumento.
Costruisco e vendo direttamente anche Elios, chi volesse acquistarlo puo’ contattarmi nella stessa maniera di ERIM.

Read Full Post »